Relazioni

"Tesoro, vivi nell'appartamento di qualcun altro praticamente estraneo"


Alyona ha incontrato Lesha al matrimonio degli amici. Entrò immediatamente nel suo campo visivo e gli piacque: alto, bello, bello e con gli occhi verdi. Alena aveva quasi 30 anni, non c'erano contendenti normali per i suoi mariti, quindi prese l'iniziativa con le sue stesse mani, andò da Lesha e iniziò la conversazione. Dopo un paio di bicchieri di champagne, stavano già ballando una danza lenta e languidamente abbracciandosi.

Alyona chiese a Leshin un numero di telefono, il giorno dopo lo chiamò e fece un appuntamento. Così ha iniziato la loro relazione a disagio. Difficile, perché Alyona stessa è sempre stata l'iniziatore - ha organizzato incontri, chiamato Lyosha per film e ristoranti, e invitato a fare passeggiate serali nel parco autunnale.

Dopo un mese, Alyona capì che era giunto il momento, è ora di passare a un'offensiva più attiva. Lyosha era la felice proprietaria di un appartamento con due camere da letto in una zona residenziale di Mosca, viveva da solo, e Alena, senza pensarci due volte, fece le valigie e si trasferì da lui. Senza preavviso, suonò il campanello e disegnò sulla soglia con due enormi valigie - Ciao caro, sono a te.

Da quel momento in poi iniziò la loro "felice" vita familiare. L'appartamento Leshina si rivelò essere una vera capanna, senza riparazioni normali, con gru sempre in movimento e folle di scarafaggi in cucina. Anche Lesha non era affatto un principe - russava terribilmente di notte, ruttando al tavolo, guardando commedie volgari con una bottiglia di birra in mano e ridendo rumorosamente ad ogni battuta. Inoltre, Alex era un appassionato giocatore - di notte faceva i carri armati, commentava il corso delle battaglie e imprecava ad alta voce, tanto che Alena doveva coprirsi la testa con un cuscino per addormentarsi. E, naturalmente, come ogni uomo, Lesha ha chiesto un pranzo delizioso, una cena fresca, pavimenti puliti e sesso con l'incarnazione di tutte le sue fantasie.

Quando Alyona girava in mezzo a pentole, borscht, scarafaggi, pavimenti puliti, rubinetti e stuoie gocciolanti di notte, decise di parlare seriamente con Lesha e spiegare la situazione in cui andava da lui per essere sua moglie, amore, seconda metà e migliore amica , ma non lavastoviglie, cuoco e addetto alle pulizie. A cui Lyosha inarcò le sopracciglia sorpresa e disse: "Tesoro, vivi nell'appartamento di qualcun altro praticamente estraneo, quindi sii gentile, risolvi ciò che ottieni".

Dopo questo incidente, trascorse quasi un anno, Alena vive di nuovo da sola, nella sua stanzetta in un ostello, e gode della felicità del silenzio, della libertà di scelta e non cucina affatto il brodo. Mai. E lei sa per certo che prima di trasferirsi da un uomo, lo riconoscerà per la prima volta per tre anni, quindi trarrà conclusioni e soppeserà i pro ei contro.