Vita

La società disprezza le prostitute, ma accetta la prostituzione in quanto tale


Quale delle professioni esistenti sulla terra è la più bassa, disgustosa e vergognosa? È vero, la prostituzione. Questa domanda, forse, è stata esaudita da tutti e con facilità. Da tempo immemorabile, si ritiene che una donna impegnata in un'attività del genere sia una cosa, un prodotto, un oggetto inanimato. Questa è una donna con uno stigma vergognoso e tutti quelli che sono con lei - i suoi amici, i parenti, i bambini - saranno marchiati.

È possibile indagare a lungo sulle ragioni che fanno sì che le donne facciano questo, è possibile ricavare un'età media quando iniziano a vendere per soldi - questo è tutto non importante e secondario. È importante che ogni anno un numero enorme di donne venga attratto in quest'area. Perché invischiato? Sì, perché, di norma, il percorso di quasi tutte le prostitute inizia con il sesso forzato, lo stupro o più spesso lo stupro di gruppo. Certo, ci sono quelli che diventano volentieri ragazze corrotte, ma il loro numero è trascurabile.

Come si suol dire - c'è una richiesta, significa che c'è un prodotto. Finché ci sono uomini che comprano il sesso, la prostituzione sarà viva. Inoltre, prospererà ed erigerà, come gli ultimi molti molti secoli sono accaduti.

Recentemente, la questione della legalizzazione della prostituzione, cioè l'introduzione al rango della stessa professione di, ad esempio, un insegnante, un dottore, un avvocato o un autista, è stata sempre più sollevata. Bene, e cosa - e la sacerdotessa dell'amore sarà protetta da qualsiasi beneficio, e lo stato riceverà da loro un profitto sotto forma di tasse. Questa domanda è sollevata, discussa, da qualche tempo vibra vividamente nelle menti del governo e della popolazione, e di nuovo scende silenziosamente nell'oscurità.

Dopotutto, riconoscere la prostituzione come lavoro legale significa riconoscere una prostituta come persona, professionista e non una cosa o un luogo vuoto. La nostra società non è ancora pronta per questo e non è noto se maturerai mai prima.

E mentre uomini onesti e devoti sono buoni uomini di famiglia, lavoratori di successo, capi potenti, ingegneri e dottori useranno i servizi di prostitute, la questione della legalizzazione sarà chiusa per tutte le discussioni. Dopotutto, questi uomini condannano con entusiasmo le donne che scendono a tal punto da far soldi, semplicemente li odiano, considerandole come la feccia della società, e loro stessi, non appena il momento migliora, usano i loro servizi.

Quindi, fintanto che tali uomini esistono tra noi, una donna non sarà mai in grado di dimostrare il suo caso, e non importa se lei è un'insegnante o una prostituta. Dopotutto, il mondo è ancora governato dagli uomini, come molti secoli fa, e noi donne non possiamo che soddisfarli umilmente. Ma in che modo - ognuno decide per se stesso.