Vita

Passato vergognoso, che mio marito in nessun caso dovrebbe sapere


Vika è stata sposata per 7 anni. Grisha è il suo amato marito, che, a proposito, ama anche le anime a Vic. La loro famiglia è praticamente un modello di armonia, comprensione e felicità. I coniugi sono impegnati nell'educazione di un Miron di 3 anni, Grisha guadagna bene, Vika è immersa nella gioia della maternità e della vita, soprattutto senza negarsi nulla. Gli sposi vivono in un appartamento che Vika ha ereditato dai suoi genitori. Una ragazza fin dall'infanzia non ha cambiato il suo luogo di residenza, conoscendo letteralmente ogni angolo e fessura, cortile e quasi tutti gli abitanti di questa zona.

Recentemente, la scorsa settimana, in piedi davanti alla finestra aperta e in attesa del suo amato marito per tornare dal lavoro (i coniugi vivono al primo piano), Vika è diventata una testimone inconsapevole della conversazione, da cui le sue ginocchia si sono afflosciate e il suo cuore martellato come un martello pneumatico. Da nessuna parte nel cortile è apparso un buon vicino Mishka del terzo piano, Vikin ha la stessa età con cui ha studiato a scuola e lo ha conosciuto praticamente per tutta la vita. Lui, ondeggiando su gambe instabili, si mosse verso Grisha, che si stava già quasi avvicinando all'ingresso.

Con una lingua pungente, cominciò a chiedergli una sigaretta, alla quale Grisha rispose che non fumava. Confinante questo chiaramente irritato, e, avvicinandosi a Grisha, ha parlato malvagio: "Vuoi che ti dica qualcosa su tua moglie?" Quello che non sai e non ne hai idea. Sì, in generale, hai qualche idea su chi vivi? Beh, lei non è quella per cui si impersona! Dai, ti rivelerò i segreti di mia moglie! Vuoi?

Vika era in piedi vicino alla finestra per non essere visibile, ma sentiva tutto perfettamente. Sentì una nuvola di sudore freddo rotolare lungo la schiena. La ragazza deglutì a fatica. "Vai via, sobriamente meglio!" Sentì Grishin con voce rabbiosa e il suono di una porta che sbatteva all'ingresso. La presa d'acciaio che le teneva il cuore rilassato, e Vika sospirò di sollievo.

Grisha distribuì silenziosamente gli acquisti sul tavolo della cucina, e Vick, sorridendo goffamente, gli stava accanto. "Com'è andata la tua giornata?" Chiese timidamente. "Bene," rispose tranquillamente Grisha e guardò sua moglie con un'espressione vitrea. Il resto della serata andò in punta di piedi. Vika prese avidamente ogni sguardo e ogni parola di suo marito. Lui, come se avesse chiuso un muro invisibile da lei, pensò a qualcosa, sospirò di tanto in tanto e uscì sul balcone ogni 15 minuti.

Andando a letto la sera, Grisha si allontanò dal muro e tirò indietro la spalla quando sua moglie voleva toccarlo. Vika si morse il labbro e pianse in silenzio. Forse è stato proprio il punto di non ritorno, dopo il quale la vita non sarà più la stessa.

Guarda il video: Riccardo Fogli nel mirino del gossip, parla Viola Valentino - Storie italiane 21022019 (Novembre 2019).